Formazione

Che cosa ho fatto nella consulenza di direzione, nei corsi, nelle lezioni, di cosa altro potrei occuparmi.

L’esperienza accumulata in grandi aziende, nell’insegnamento universitario, nella docenza nei corsi di formazione  è a disposizione della PMI – Piccola Media Impresa, dell’Università, di Associazioni di categoria per fornire testimonianze nel corso di “eventi”, master, seminari, corsi di formazione e stampa.

Non è raro che il partecipante ad un corso regionale di formazione chieda aiuto al docente per risolvere problemi che coinvolgono la gestione della risorsa umana. Sì, perché i nostri bravissimi “self made man”, abilissimi nell’inventare nel produrre e nel vendere, sono a volte disarmati e disarmanti nel rapporto interpersonale. Alcuni fenomeni tipici del rapporto di lavoro subordinato non sono noti o non si vogliono comprendere o sono ancora rifiutati, mentre una competente gestione può contribuire non solo alla crescita dell’azienda e allo sviluppo della risorsa umana che vi lavora, ma anche a migliorare il clima creando lo “spirito di squadra” e quindi il “benessere aziendale”.

Il modello di gestione dei rapporti interpersonali nella PMI può peraltro variare a 180 gradi da: “sono il migliore dei capi del personale e so come fare” (del resto il capoccia della famiglia contadina sapeva benissimo quando far sposare il figlio o la figlia: se prevedeva messi abbondanti si sposava il figlio, due braccia in più per il raccolto! Raccolto povero? Si sposa la figlia, una bocca in meno da sfamare!) a “li pago e non rendono; non c’è nulla da fare per via del sindacato”…

Per migliorare i risultati può forse essere utile consultare e/o utilizzare una funzione “personale” esterna all’azienda, analogamente a quanto è consentito dalla legislazione in tema di “sicurezza”, per far crescere chi si occupa di retribuzioni affinché possa divenire una sorta di “mini capo del personale” in grado di dialogare positivamente non solo con il dipendente ma anche con il consulente del lavoro e  l’associazione di categoria.

Nella generalità dei casi sono richiesto per risolvere problemi riconducibili ai rapporti interpersonali … Poco tempo dopo divento  una sorta di “consulente globale”, dal quale si pretendono non solo consigli ma anche azioni per risolvere problemi di qualsiasi tipo. Alla rinfusa posso ricordare di aver risolto problemi del tipo:

    •  far funzionare due bruciatori di una caldaia che mai erano stati  operativi dal momento dell’installazione avvenuta sette anni prima … (Risultato? I pezzi di ricambio sono stati forniti con lo sconto del 70% mentre è rimasto a carico dell’azienda il costo della manodopera);
    • far cessare gli sbalzi di tensione dell’energia elettrica (continuo dialogo con ENEL per essere allacciati ad altra “asta di distribuzione”);
    • valorizzare, sulla stampa, la donazione all’ospedale di una potentissima  lampada per la sala operatoria;
    • superare i problemi di  “comprensione” fra “produzione” e “uffici” (Per quattro pomeriggi un’azienda sospese l’attività e tutto il personale, una trentina di unità, si trovò in aula per lavorare con me. L’ultimo pomeriggio si concluse con una pizza che non era stata programmata … I problemi di comprensione svanirono. Un paio d’anni dopo, quando il gruppo acquisì altra azienda, l’esperienza fu ripetuta con il nuovo organico ottenendo il medesimo successo).
    • Placare il conflitto strisciante  fra il padre fondatore dell’azienda e i figli saliti sul “ponte di comando” (riunioni periodiche, verbali di riunione, organigramma, job description, comitato per la gestione, bilancini mensili ecc.);
    • tutelare la proprietà intellettuale (due brevetti d’invenzione ottenuti, un marchio registrato ecc.);
    • ecc.

Nonostante la lunga esperienza nel campo delle risorse umane ora mi piace dedicarmi soprattutto a:

    • Politiche del personale;
    • Benessere aziendale (benefit, “maggiordomo aziendale”, check up medico, palestra, convenzioni ecc.);
    • Formazione (anche specifica e tarata sulle effettive necessità aziendali);
    • Comunicazione scritta: ghost writer (chi scrive i discorsi) ma anche comunicazioni alla bacheca, Ordini di Servizio, procedure, lettere, verbali ecc.;
    • Comunicazione verbale: come parlare in pubblico, gestire una riunione, affrontare un colloquio ecc.;
    • Ufficio stampa e pubbliche relazioni: doctor spin (chi crea empatia con la stampa locale le Istituzioni) quindi comunicati stampa, diffusione di notizie, incontri periodici con la pubblica amministrazione ecc.;
    • Uso del tempo e il miglior uso del tempo;
    • Tutoraggio del figlio del titolare che entra in azienda;
    • Motivazione al lavoro e riduzione del c.d. “assenteismo”;

utilizzando gli originali strumenti didattici – slide, casi, dispense, dvd, CD rom ecc. – messi a punto nel corso di  anni e anni di  consulenza e d’ insegnamento.

Education and learning background